Forcella della Caverna, della 75, della Tenda, Alta

Febbraio 1916

Il montaggio della baracca della Mensola al buio ed al freddo fu lento e difficile ma verso l'alba viene comunque ultimato. Per evitare che precipitasse nella Busa di Fuori venne legata con corde alle rocce. Una volta sistemata la baracca, il cap. Sala sale per un canalone di neve alla forcella presso la quale ha precedentemente inviato Lunelli con 2/3 uomini; questa era situata a destra della punta Sud di Cima Undici, tra l'Antipunta Sud-Est ed i Torrioni. La cresta di fronte andava tenuta sotto controllo ed a tale scopo venne istituito un posto fisso di 3 uomini: in mancanza di un baracchino venne fatta scavare una caverna nella neve, da cui il nome della forcella. Nella stessa giornata (13 febbraio) viene occupata un'altra forcella a nord ovest di Forcella Zsigmondy, dove vengono trovati i resti della tenda usata dal s.ten. De Zolt nell'estate precedente. La forcella verrà quindi indicata come Forcella della Tenda e la sua importanza è enorme, in quanto di lassù si può scorgere (e dominare!) il Passo. Il giorno dopo, il 14, fu occupata un'altra forcella ancora situata tra i Torrioni e la prima delle punte Est: venne chiamata Forcella 75 in onore degli alpini della 75ª compagnia che in quei giorni erano lassù. Tagliando le rocce venne costruito un sentiero che collegava le tre forcelle ed in qualche punto venne attrezzato con corde. Alla fine di marzo le forcelle della Caverna e della 75 vengono abbandonate data la loro scarsa importanza tattica e perchè si riteneva impossibile che gli austriaci potessero scalarle da nord. La Forcella della Tenda era invece di grande importanza in quanto dominava il passo ed il versante est del Pianoro del Dito: venne quindi sistemato un piccolo posto con la tassativa consegna di "osservare, con tutte le precauzioni necessarie per non farsi scorgere". Sistemata la baracca sulla Mensola ed occupate le tre forcelle sulla cresta, si doveva ora aprire la via ad ovest della punta principale di Cima Undici, dato che non si poteva tentare la via est. Il lavoro venne terminato verso il 21 febbraio e la postazione (chiamata Forcella Alta) venne subito attrezzata per 3 uomini.

< PrecedenteSuccessivo >