Ripresa dopo l'inverno

Febbraio-Aprile 1917

Ai primi di febbraio il distaccamento della Croda Rossa riuscì ad occupare una nuova posizione in una zona impervia della montagna, riuscendo a spostare in avanti l'ala sinistra del Circo Ovest. Il s.ten. Tichy dopo 4 ore di salita riesce ad occupare Forcella Bruckner (Forcella Bassa per gli italiani) e vi lascia in una buca nella neve una tenda per 4 uomini. Dal punto di vista tattico la forcella era una posizione eccellente: da sinistra e da destra non vi si poteva accedere, sul davanti era facilmente difendibile e sul retro coperta dalla Torre Bruckner (Punta Innominata per gli italiani). Le settimane successive vennero impiegate per la sistemazione difensiva della forcella che venne attrezzata con una baracca per i 12 uomini del presidio. Occupata Forcella Bruckner, il s.ten. Tichy ed il serg.magg. C. Vinatzer (comandante del Polar), dopo 4 ore di arrampicata giungono alle Trincee del Pineto, stabilendo così il collegamento con la contigua posizione, 500 metri più in basso. Verso la fine dell'inverno la forza del distaccamento era salita a circa 300 uomini consentendo così regolari avvicendamenti e turni di riposo. Il comando di divisione organizzò perfino gare di sci a Brunico nelle quali ottennero dei riconoscimenti i s.ten. Ebner, Tichy ed i fratelli Vinatzer. Cominciarono anche corsi di specializzazione per l'utilizzo di bombarde, bombe a mano, lanciafiamme, mezzi offensivi chimici, truppe d'assalto, sci e alpinismo,che oltre ad essere utili dal punto di vista bellico, consentivano alla truppa di "distrarsi" per qualche tempo dalle quotidiane attività del servizio in trincea.

< PrecedenteSuccessivo >