Nazione 

Mortaio da 210

Il mortaio da 210/8 DS venne progettato alla fine del 1800 allo scopo di utilizzo statico ("parco d'assedio") contro fortificazioni ed altri obiettivi ben protetti (tecnicamente era per˛ pi¨ simile ad un obice che ad un mortaio). Per la messa in opera si doveva approntare una piattaforma ben livellata sulla quale il pezzo veniva poi assemblato: tale lavoro richiedeva dalle 6 alle 8 ore. La relativa staticitÓ del pezzo non era comunque considerata un problema nell'ottica di un conflitto che si prefigurava come "guerra di posizione". Un altro punto di forza era l'impatto pressochŔ verticale del proiettile che tale mortaio sparava.
Il mortaio venne impiegato in batterie consistenti di 4 pezzi ciascuna, con 4 camion per il trasporto ed un mezzo per il trasporto munizioni: una batteria in movimento era lunga pi¨ di 420 metri e procedeva ad una velocitÓ media di 6-8 Km/h. Il Mortaio da 210/8 D.S. prende il nome dal tipo di affusto utilizzato, il cosiddetto modello "De Stefano". La stessa bocca da fuoco esisteva esisteva anche su una precedente tipologia di installazione, pi¨ semplice, detta modello "De Angelis" (210/8 D.A.) ed una su piattaforma (210/8 PIAT.).
Il caricamento avviene tramite una benna con paranco, mentre il calcamento di proietto e cariche di lancio Ŕ manuale. La cadenza di tiro normale Ŕ di 1 colpo ogni 7-8 minuti, quella massima di 2 colpi ogno 5 minuti. Il traino Ŕ costituito da una vettura-pezzo formata da affusto e mortaio; sul sottoaffusto vengono montate delle ruote munite di rotaie a cingolo e viene unito ad un avantreno, anch'esso con ruote a cingolo. Il complesso raggiunge il peso di 5,7 tonnellate. Per il traino in montagna invece, il pezzo viene scomposto, scavalcando il mortaio che viene trainato su apposito carrello, mentre l'affusto viene trainato sul suo avantreno. La batteria Ŕ composta da 4 mortai, 4 rimorchi, 2 mitragliatrici per la difesa ravvicinata, 1 autocarro per il trasporto delle cariche di lancio e 4 autocarri per i proietti. In configurazione di marcia la batteria si sviluppa su strada per 420 m e si muove a 6-8 km/h. La messa in batteria richiede da 6 ad 8 ore.

Foto

Mortaio da 210

Dati tecnici

Calibro: 210 mm
Lungh. canna: 2048 mm (9,7 calibri)
Alzo: -15/+70░
Brandeggio: 360░
VelocitÓ iniziale: 340 m/s
Peso Granata: 101,5 Kg
Gittata: 8450 m
Cadenza: 1 colpo ogni 8 minuti