Nazione Soppelsa Gemino

Grado Caporal Maggiore (matr. 14719)

Mostrina  7 Alpini

Ritratto

Nato il 19 settembre 1888 a Cencenighe Agordino (BL)

Morto il 18 giugno 1915 sulla Marmolada

Decorazioni

Decorazione Medaglia d'Argento

Fu di mirabile esempio per arditezza ai soldati della sua squadra. Colpito mortalmente da un proiettile nemico, a quelli che accorrevano attorno a luim per soccorrerlo, gridava: "Non pensate a me, pensate a combattere eroicamente".
Forcella Val di Tasca, 18 giugno 1915

Note biografiche

Figlio di Costante (di professione "tagliapietra") e di Caterina De Biasio.

img
Gemino Soppelsa in divisa