Nazione Tamanti Giovanni

Grado Sottotenente di Complemento

Mostrina  Genio

Morto sul Col di Lana il 13 febbraio 1916

Decorazioni

Decorazione Medaglia d'Argento

Ufficiale del genio addetto ai lavori di baraccamenti in Caprile, avendo saputo che sulle prossime linee del Col di Lana sarebbe stata utile l'opera ed il consiglio d'un ufficiale della sua arma, sebbene non comandato a tale pericoloso servizio, vi si recÚ spontaneamente, e percorrendo un trattto violentemente battuto dalla fucileria nemica; sprezzante come semprre del pericolo e tutto assorto nell'alto suo caro ideale e sereno compimento del dovere per la patria, colpito a morte da piombo nemico esalava sul campo, col nome della patria sulle labbra, l'ultimo suo respiro.
Col di Lana, 13 febbraio 1916